IC Collecorvino

ORIENTAMENTO INFORMATIVO E ORIENTAMENTO FORMATIVO

Nella Risoluzione del Consiglio d’Europa del 18/05/2004 si riconducono all’orientamento quelle attività che contribuiscono “a mettere in grado i cittadini di ogni età, in qualsiasi momento della loro vita, di identificare le proprie capacità, le proprie competenze, i propri interessi, di saper prendere decisioni in materia di istruzione, formazione e occupazione, nonché di gestire i propri percorsi personali di vita nelle attività di formazione, nel mondo professionale e in qualsiasi ambiente in cui si acquisiscono e/o sfruttano tali capacità e competenze”. Questa impostazione supera l’approccio diagnostico-informativo, finalizzato a gestire la transizione da un ordine di scuola all’altro, dalla formazione al lavoro, per affermare un modello orientativo formativo, basato sullo sviluppo delle competenze trasversali: imparare ad imparare, progettare, agire in modo autonomo e responsabile, risolvere problemi, individuare collegamenti e relazioni, acquisire, decodificare e interpretare le informazioni, scegliere, decidere.

In coerenza con tale impostazione, nel nostro Istituto l’orientamento viene declinato attraverso due versanti:

  • ORIENTAMENTO INFORMATIVO: gli alunni delle classi terminali dell’istituto, unitamente ai genitori vengono portati a conoscenza dei possibili percorsi di studi successivi alla scuola secondaria di I grado. Vengono, infatti, organizzate due giornate durante le quali tutti gli Istituti scolastici superiori della provincia e alcuni di altre province sono invitati ad incontrare alunni e famiglie per presentare la propria offerta e informare circa i propri piani di studio ed attività. Questa attività di orientamento viene solitamente svolta nella prima o seconda settimana di dicembre, in modo che gli alunni e le proprie famiglie abbiano un tempo congruo, prima dell’iscrizione, per poter riflettere sulle varie proposte e valutare meglio le scelte da compiere. Successivamente gli studenti possono approfondire le informazioni ricevute, visitando le scuole di loro interesse.

La scuola secondaria, inoltre, raccoglie e mette a disposizione degli alunni tutto il materiale informativo delle scuole superiori in modo che qualunque esigenza informativa possa essere soddisfatta.

Fino alla scadenza delle iscrizioni, la scuola secondaria attiva, in orario curricolare, uno SPORTELLO DELL’ORIENTAMENTO, per le esigenze informative e di guida alla scelta di alunni e famiglie.

La scuola predispone, infine, un modulo articolato per il consiglio orientativo, da consegnare alle famiglie.

  • ORIENTAMENTO FORMATIVO: l’orientamento viene inteso non come azione esclusivamente informativa, da svolgere negli anni di passaggio al diverso ordine di scuola, ma come azione costante incentrata su una didattica orientativa. In quest’ottica ogni docente insegna orientando e orienta insegnando.

In tutti gli ordini di scuola, viene quindi dato risalto alle attività e ai progetti che consentano agli alunni di sviluppare una mappa di competenze trasversali, spendibili in ogni occasione: fiducia in se stessi ed auto disciplina; rispetto verso se stessi e verso gli altri; responsabilità e capacità di giudizio; comunicazione affettiva; capacità di prendere decisioni e risolvere problemi; capacità di gestire le emozioni e risolvere i conflitti; capacità di consolidare le relazioni; capacità di resistere alle pressioni negative; capacità di pensare al proprio futuro e a fissare gli obiettivi di vita; capacità di impegnarsi per il bene civico e della comunità.

Nello svolgimento di tali attività il docente acquista la funzione di docente facilitatore delle dinamiche individuali e/o di gruppo e di sostegno alla persona anche attraverso attività di counseling su tematiche quali salute, affettività, situazioni di disagio.

In quest’ottica il nostro Istituto da anni porta avanti percorsi specifici con gli alunni, coadiuvati da docenti con specifica formazione al riguardo. Due esempi in tal senso sono:

  • Progetto EU-DAP Unplugged, un programma scolastico per la prevenzione dell’uso di tabacco, alcol e sostanze tra gli adolescenti basato sul modello dell’Influenza Sociale e dell’Educazione Normativa.  Il programma si rivolge agli studenti delle classi seconde della Scuola Secondaria di I grado e si impernia su tre cardini: conoscenze e attitudini, abilità interpersonali e abilità intrapersonali. I nostri docenti di scuola secondaria sono in larga parte formati rispetto al progetto, pertanto sono in grado non solo di sviluppare le unità del programma, ma anche di utilizzare in altri contesti educativi l’approccio dell’influenza sociale e delle life skills.
  •  Pronti per crescere, è un progetto di promozione della salute psicologica e di prevenzione primaria del disagio giovanile che prevede l'attivazione di uno spazio di ascolto e consulenza psicologica aperto ai ragazzi della scuola media di primo grado, ai genitori e agli insegnanti. Nel nostro Istituto viene rivolto da due anni ai ragazzi delle classi prime di scuola Secondaria, con docenti formati.